Crea sito

EsamePromotore.it

EsamePromotore.it -

Al via l’esame semplificato per gli Agenti di Assicurazione che vogliono diventare Consulenti Finanziari

L’OCF da finalmente attuazione a quanto previsto dall’articolo 1, comma 38, della legge di stabilità per il 2016 che prevedeva per gli Agenti di Assicurazione persone fisiche iscritti nel Registro unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi (RUI), Sezione A, su richiesta di potersi iscrivere nell’albo dei consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede con una prova valutativa semplificata.

Ieri con Delibera n. 1136 del 27 giugno 2019 ha indetto la sessione I della prova valutativa dedicata alle persone fisiche iscritte nella Sezione A del Registro Unico degli Intermediari Assicurativi e Riassicurativi per l’anno 2019.

La prova valutativa dedicata si svolgerà a Roma, nelle date del 10 e 11 ottobre 2019.

È possibile presentare domanda di partecipazione alla prova valutativa utilizzando esclusivamente l’applicazione disponibile sul portale dell’OCF, nell’ “area riservata” agli aspiranti a partire dal 9 luglio 2019.

L’invio può essere effettuato fino alle ore 17:00 del 9 settembre 2019, termine di presentazione della domanda indicato nel bando.

Il testo del bando con i requisiti di ammissione, le materie d’esame, i criteri di valutazione della prova, nonché le modalità di svolgimento della stessa è consultabile su questo sito.

Consulta il bando

La prova valutativa consterà sempre di una prova scritta, della durata di 75 minuti (e non 85 minuti come nella prova normale), eseguita con strumenti informatici e con assegnazione a ciascun candidato di un questionario composto di 54 quesiti a risposta multipla (contro i 60 quesiti della prova normale) di cui 36 quesiti da 2 punti, in cui rientrano 11 quesiti pratici e 18 da 1 punto; i candidati devono scegliere la risposta che ritengono corretta tra le quattro soluzioni proposte per ogni quesito.

I quesiti sono ripartiti tra le materie oggetto della prova come segue:
− 24 quesiti nella materia del Diritto del mercato finanziario e degli intermediari e Disciplina dei Consulenti Finanziari;
− 19 quesiti nella materia delle Nozioni di matematica finanziaria e di economia del mercato finanziario; Pianificazione finanziaria e finanza comportamentale;
− 5 quesiti nella materia delle Nozioni di diritto privato e di diritto commerciale;
− 6 quesiti nella materia delle Nozioni di diritto tributario riguardanti il mercato finanziario.

Rispetto alla prova normale non vengono quindi formulati i 6 quesiti relativi alla materia Nozioni di diritto previdenziale e assicurativo (che è stata sempre quella più difficile da affrontare per i candidati a questo esame).

Al candidato che risponde in modo esatto a tutte le domande è attribuito il punteggio formale di 100/100, sulla base di un punteggio di partenza di 10/100. La prova valutativa si intende superata con un punteggio non inferiore a 80/100.

Tutti i numeri sulle prove d’esame per Consulente Finanziario del 2018

Nel 2018 le prove hanno avuto inizio a febbraio e sono terminate a dicembre.
La prova valutativa si è articolata in 5 sessioni e 12 appelli a cui hanno partecipato n. 3.448 candidati a fronte di n. 4.071 domande di iscrizione ricevute (di cui n. 4.068 confermate), con una percentuale di successi pari al 35,6%. Gli aspiranti consulenti finanziari idonei alla professione sono stati complessivamente n. 1.229.

Al netto delle iscrizioni presentate dai soggetti che hanno ripetuto l’esame in più sessioni, le domande pervenute sono state n. 2.791 (n. 4.059 nel 2017) e alle
prove hanno preso parte n. 2.452 candidati (n. 3.671 nel 2017).
Rispetto al 2017 si è quindi registrato una diminuzione delle iscrizioni alle prove valutative, pari al 27,6% in meno, come ben si desume dal grafico sotto.

Per quanto attiene la percentuale di effettiva partecipazione (rispetto al numero
di domande presentate), questa si assesta all’84,8%, in diminuzione rispetto al
2017 (pari all’87,8%).
Analizzando l’affluenza alle singole sessioni di prova, la quinta, svoltasi nei mesi di novembre e dicembre, è stata quella con il maggior numero di partecipanti, pari a n. 876.
La terza sessione di prove del 2015, svoltasi nei mesi di ottobre, novembre
e dicembre, con i suoi n. 2.427 partecipanti, rimane comunque quella con la
maggior affluenza dal 2009 a oggi.

La sede di Milano, anche quest’anno, si conferma quella con il maggior afflusso
di aspiranti consulenti, avendo ospitato poco oltre la metà dei partecipanti (il
53%, pari a n. 1.826) e ottenendo la più alta percentuale di idoneità (il 38,6%,
pari a n. 705 idonei) dopo quella di Venezia (il 40,2%, pari a n. 51 idonei).

Il voto medio dei partecipanti alla prova è stato pari a 71,3/100, quindi al di sotto del voto massimo registrato nel 2017 a partire dall’operatività dell’Organismo.
Il voto medio degli idonei è stato 86,4/100, non discostandosi dall’andamento
oscillante tra 86/100 e 88/100 riscontrato negli anni precedenti, come si evince
dal grafico che segue. Si ricorda che per il superamento della prova valutativa è
necessario conseguire un punteggio minimo pari a 80/100.

I quesiti utilizzati per le prove sono periodicamente oggetto di accurate indagini
al fine di verificarne la difficoltà empirica. Dalla tabella che segue si evince come i quesiti somministrati siano ben equilibrati con una percentuale di “Risposte errate” che, in funzione dell’argomento, ha mediamente una bassa oscillazione, compresa tra il 26,9% e il 29,4%.
La materia più complessa per i candidati si conferma essere, anche per il 2018,
“Nozioni di diritto previdenziale e assicurativo”.

Le caratteristiche dei candidati alla prova valutativa

Al fine di comporre un quadro completo dei candidati iscritti alle prove valutative si fornisce il dettaglio sull’età e sul titolo di studio.
L’età media degli iscritti alle prove del 2018 è di 35,7 anni (era 36,5 nel 2017).
Questo dato si accompagna ad un aumento dell’incidenza degli iscritti con
età compresa tra i 30 e i 40 anni contestualmente ad una diminuzione degli
over 50.

Oltre la metà delle domande di iscrizione alla prova valutativa è stata
presentata da candidati in possesso di laurea o diploma di laurea (54,1%).
Il dato conferma una tendenza già rilevata nel biennio precedente.
La crescita dei laureati è stata registrata a partire dal 2014, dopo che nel
quinquennio precedente questi si attestavano intorno al 40%, raggiungendo
nel 2016 il 52%.
Se si analizza la composizione dei candidati per fasce di età e titolo di studio
si rileva che nel 2018 solo gli aspiranti compresi nella fascia tra i 50 e i
65 anni sono prevalentemente in possesso di diploma di scuola secondaria
(68,6%).
La selettività della prova ai fini della professione di consulente finanziario è
dimostrata anche dalla distribuzione della percentuale dei successi ottenuta dai
candidati laureati (pari al 42,7%) rispetto agli aspiranti consulenti in possesso di un diploma di scuola media superiore (pari al 27,2%).

Con riferimento alla sezione dei consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori
sede, il 64,1% degli idonei 2018 si è iscritto all’albo e di questi il 58% ha
ottenuto un mandato da parte di un intermediario autorizzato. Focalizzando
l’attenzione sui neo-consulenti under 30, sono risultati idonei n. 344 giovani
di cui il 63,7% risulta iscritto all’albo, e di questi il 48,9% ha sottoscritto un
mandato ad operare.

Il trend delle iscrizioni all’albo

Con riferimento ai dati dell’albo, i risultati del 2018 presentano elementi di
discontinuità rispetto ai trend del 2017.
Il numero dei consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede iscritti all’albo alla fine dell’anno è in lieve diminuzione, dopo l’andamento positivo registrato nei precedenti quattro anni. A tale riduzione si accompagna un calo significativo delle domande di iscrizione alle prove valutative da parte degli aspiranti consulenti finanziari, come ben rappresentato nel capitolo precedente.
Si conferma la prevalenza di attivazione di nuovi mandati in favore di consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede dipendenti, sebbene in rallentamento.
Si consolida altresì la presenza crescente del genere femminile.
Il numero complessivo di consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede è pari a 55.335, pari allo 0,9% in meno rispetto al 2017. In ogni caso il dato è in crescita di circa il 4% rispetto agli ultimi 5 anni.

Dal punto di vista qualitativo tale risultato può ritenersi espressione di diversi
fattori.
Da un lato il processo di consolidamento della categoria, già in atto negli anni
precedenti come peraltro l’opera di razionalizzazione avviata dagli intermediari, è proseguito anche nel 2018. Se poi si analizzano i provvedimenti di cancellazione su domanda dell’interessato adottati nel corso dell’anno (n. 1.674), si rileva che quasi due terzi si riferisce a soggetti non operativi da più di sei mesi o che non lo sono mai stati. In particolare, circa il 38% ha riguardato consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede ancora attivi negli ultimi sei mesi, il 45% ha interessato consulenti finanziari inattivi da più di sei mesi ma con almeno un’esperienza professionale e il 17% consulenti finanziari che non hanno mai avuto un mandato.
Dall’altro lato, trova conferma uno dei fenomeni più recenti nel settore ossia
il maggiore interesse degli istituti di credito verso il collocamento di prodotti
e servizi tramite l’offerta fuori sede, fermo restando un approccio distributivo
multicanale.
In particolare, circa il 60% dei nuovi mandati si riferisce ad operatori con contratto di lavoro dipendente52. Si rileva tuttavia che tale fenomeno, in termini assoluti, ha assunto dimensioni più contenute, inferiori ai picchi raggiunti nel biennio 2014-2015.

Con riguardo all’accesso alla professione, le domande d’iscrizione alla prova
valutativa sono state n. 4.068, inferiori rispetto al 2017 (n. 5.621). I candidati
risultati idonei sono n. 1.229, con una riduzione consistente rispetto all’anno
precedente (n. 2.171).
I provvedimenti d’iscrizione all’albo, pari a n. 2.185, sono diminuiti rispetto
ai n. 3.087 deliberati nel 2017, con un saldo negativo finale rispetto alle
cancellazioni.
Per quanto riguarda, infine, le caratteristiche della popolazione degli iscritti,
permane il tendenziale invecchiamento della popolazione, non compensato
dall’ingresso di giovani consulenti finanziari, con un aumento progressivo
dell’età media.
Rispetto ai giovani under 30, la percentuale di iscritti nella fascia indicata
è nell’ultimo quinquennio stabilmente sotto il 2%. Al contrario, aumentano i
consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede over 50, che costituiscono circa il 57% di tutta la popolazione.
Tale aspetto è da sempre oggetto di attenzione da parte di OCF. Con particolare
riferimento alla componente giovanile, l’Organismo ritiene che sia importante
un’azione di educazione finanziaria mirata a far comprendere a tutti gli attori
di domani la necessità di operare scelte consapevoli volte a garantire il proprio
futuro attraverso una pianificazione finanziaria e, allo stesso tempo, stimolare
l’interesse dei giovani alla professione di consulente finanziario.
Circa la popolazione femminile si evidenzia che le donne (n. 11.822) rappresentano il 21,4%, in leggero aumento rispetto al 2017 (11.736). Nel paragrafo 6.3 si dà conto, in dettaglio, della popolazione femminile.

I consulenti finanziari autonomi e le società di consulenza finanziaria

Secondo una rilevazione condotta da OCF nel 2016 sono oltre 800 i soggetti che
si sono dichiarati interessati all’iscrizione all’albo nella sezione delle persone
fisiche e quasi 70 quelli che si sono dichiarati interessati all’iscrizione all’albo
nella sezione delle persone giuridiche, per un totale di circa 1.400 potenziali
consulenti finanziari autonomi iscritti all’albo, tenuto conto altresì degli esponenti aziendali e dei collaboratori dichiarati dalle società di consulenza
finanziaria che hanno partecipato alla rilevazione.
Al 31 dicembre 2018, e quindi solo dopo un mese dall’avvio delle nuove
sezioni, risultano iscritti n. 94 consulenti finanziari autonomi e n. 13 società di
consulenza finanziaria a fronte di 193 domande pervenute (di cui 166 da parte
di persone fisiche e 27 da parte di persone giuridiche). Dunque, non ci sono
ancora gli elementi per un archivio storico che si contribuirà ad alimentare con
la raccolta dei dati avviata dall’Organismo a partire dall’operatività del nuovo
albo unico.
Infatti, i soggetti iscritti dovranno trasmettere all’Organismo con frequenza
trimestrale informazioni riguardanti il volume di attività, il numero dei clienti, il numero delle raccomandazioni di investimento (acquisti e vendite di strumenti finanziari), le raccomandazioni su strumenti finanziari complessi, le maggiori cinque esposizioni per emittente nel portafoglio dei clienti ed il numero dei clienti con maggiore profilo di rischio.
In tal modo, sarà possibile individuare le caratteristiche e l’andamento dell’attività dei nuovi soggetti impegnati nella consulenza in materia di investimenti.

Fonte: Relazione Annuale 2018 OCF

E’ uscita in libreria l’edizione 2019 del Manuale della Simone per preparare l’Esame per Consulente Finanziario

E’ uscita oggi in libreria l’edizione 2019 del “Manuale del Consulente Finanziario”, edita Simone Edizioni Giuridiche, manuale completo per la preparazione dell’esame OCF per Consulente Finanziario, di Ciro Iacone in linea con i contenuti dei quesiti ufficiali OCF 2019.

E’ già possibile ordinarla su Amazon cliccando qui scontata del 15% e con spese di spedizione gratis.

A corredo del volume il software di simulazione della prova valutativa con i quiz ufficiali aggiornati dall’OCF a Gennaio 2019  con le novità dei seguenti provvedimenti normativi:

  • Provvedimento congiunto Banca d’Italia/CONSOB del 13 agosto 2018;
  • Delibera CdA di Borsa Italiana del 21 marzo 2018;
  • Delibera di approvazione Consob n. 20445 del 17 maggio 2018.

Per acquistare subito il manuale con un 10% di sconto e spedizione gratis potete cliccare qui.

Esame Consulente Finanziario: pubblicato il calendario di tutte le prove d’esame del 2019

L’OCF ha pubblicato la delibera n. 986 del 18 dicembre 2018 che riportiamo di seguito con cui indice 5 sessioni d’esame per il 2019 per l’iscrizione all’albo unico dei consulenti finanziari.

Di seguito potete vedere il calendario delle sessioni I, II, III, IV e V della prova valutativa per l’iscrizione all’albo unico dei consulenti finanziari. Si prevedono appelli nei mesi di febbraio, marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, settembre, ottobre, novembre e dicembre 2019, nelle sedi di Roma, Milano, Venezia e Palermo.

Potete scaricare cliccando qui:

Il calendario 2019 degli esami

Il bando 2019 delle prove valutative con i requisiti di ammissione, le materie d’esame, i criteri di valutazione della prova, nonché le sessioni, gli appelli, le date, le sedi e le modalità di svolgimento della stessa.

È possibile presentare una sola domanda di partecipazione alla prova valutativa per uno degli appelli previsti a partire dal 14 gennaio 2019 e l’invio può essere effettuato fino alla chiusura del termine di presentazione della domanda indicato nel bando.

​​​​​La domanda di partecipazione va presentata utilizzando esclusivamente l’applicazione disponibile sul portale dell’OCF, nell’area aspiranti.

L’avviso di indizione per il 2019 delle prove valutative per l’iscrizione all’albo unico dei consulenti è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Lunedì 19 Novembre termine ultimo per iscriversi agli esami di Dicembre di Roma per Consulente Finanziario

OCFVi ricordiamo che lunedì 19 Novembre alle ore 17.00 scade il termine di presentazione delle domande di ammissione alla prossima sessione cui è possibile ancora iscriversi. Si tratta del 2° e appello della V sessione d’esame 2018 che si terrà a ROMA dal 10 al 14 Dicembre.

Si ricorda che sarà l’ultimo appello disponibile nel 2018.

Per iscriversi subito potete cliccare qui:

https://www.organismocf.it/web/area_pubblica/base/aspirantiguest

Per acquistare il manuale di preparazione dell’esame con uno sconto del 15% e spedizione gratis potete cliccare qui:

Per esercitarvi con il nostro strumento di Esercitazione, Studio E Simulazione Online per l’esame OCF potete invece cliccare sull’immagine qui di seguito e cominciare ad esercitarsi sulla versione demo.

Lunedì 8 Ottobre termine ultimo per iscriversi agli esami di Novembre di Milano per Consulente Finanziario

OCFVi ricordiamo che lunedì 8 Ottobre alle ore 17.00 scade il termine di presentazione delle domande di ammissione alla prossima sessione cui è possibile ancora iscriversi. Si tratta del 1° appello della V sessione d’esame 2018 che si terrà a MILANO dal 19 al 23 Novembre.

La sessione successiva di esami sarà invece quella di ROMA dal 10 al 14 Dicembre. Per questa sarà possibile iscriversi entro lunedì 19 Novembre 2018.

Per iscriversi subito potete cliccare qui:

https://www.organismocf.it/web/area_pubblica/base/aspirantiguest

Per acquistare il manuale di preparazione dell’esame con uno sconto del 15% e spedizione gratis potete cliccare qui:

Per esercitarvi con il nostro strumento di Esercitazione, Studio E Simulazione Online per l’esame OCF potete invece cliccare sull’immagine qui di seguito e cominciare ad esercitarsi sulla versione demo.

Lunedì 10 Settembre termine ultimo per iscriversi agli esami di Ottobre di Roma e Venezia per Consulente Finanziario

OCFVi ricordiamo che lunedì 10 Settembre alle ore 17.00 scade il termine di presentazione delle domande di ammissione alla prossima sessione cui è possibile ancora iscriversi. Si tratta del 2° appello della IV sessione d’esame 2018 che si terrà a ROMA dal 9 al 12  Ottobre e a Venezia dal 23 al 25 Ottobre.

La sessione successiva di esami sarà invece quella di MILANO dall’19 al 23 Novembre. Per questa sarà possibile iscriversi entro lunedì 8 Ottobre 2018.

Per iscriversi subito potete cliccare qui:

https://www.organismocf.it/web/area_pubblica/base/aspirantiguest

Per acquistare il manuale di preparazione dell’esame con uno sconto del 15% e spedizione gratis potete cliccare qui:

Per esercitarvi con il nostro strumento di Esercitazione, Studio E Simulazione Online per l’esame OCF potete invece cliccare sull’immagine qui di seguito e cominciare ad esercitarsi sulla versione demo.

Consulenti Finanziari: Quali reti stanno investendo sui giovani?

Ripendiamo un articolo di Citywire di Daniele Barzaghi che analizza l’incidenza (percentuale) dei cf iscritti all’Albo negli ultimi 3 anni all’interno della forza vendite dei primi 12 network italiani. Obiettivo: capire quali reti stanno facendo lievitare i numeri con professionisti dai portafogli leggeri.

Ecco i risultati:

NORD ITALIA

1° – Bnl Bnp Paribas Life Bankers con il 18% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

2° – Credem con il 12,5% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

3° – Azimut con il 9,3% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

4° – Deutsche Bank F.A. con l’8% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

5° – Il gruppo Fideuram con il 6,2% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

6° – AllianzBank con il 5,9% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

7° – FinecoBank con il 5,6% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

8° – Banca Generali con il 5,4% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

9° – Banca Mediolanum con il 4,6% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

10° – Widiba con il 4% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

11° – IW Bank PI con il 3,1% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

12° – Consultinvest con l’1,2% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

CENTRO E SUD ITALIA

1° – Bnl Bnp Paribas life bankers con il 24,3% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

2° – Widiba con l’8,6% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

3° – Deutsche Bank F.A. con il 5,1% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

4° – Finecobanck con il 4,9% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

5° – Banca Mediolanum con il 4,3% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

6° – Fideuram Ispb con il 4% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

7° – Credem con il 3,6% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

8° – Banca Generali con il 3,1% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

9° – IW Bank P.I. con il 3% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

10° – Allianz Bank F.A. con il 2,4% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

11° – Azimut con il 2,4% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

12° – Consultinvest con l0 0,6% dei suoi consulenti finanziari iscritti all’albo negli ultimi 3 anni

Esame Consulente Finanziario: tasso di promossi record al 44% nel 2017

La Relazione Annuale 2017 pubblicata da qualche giorno dall’Organismo di Vigilanza e Tenuta dell’Albo dei Consulenti Finanziari ha reso noti tutti i dati sull’esame.

La prova valutativa si è articolata in cinque sessioni e 12 appelli a cui hanno partecipato n. 4.937 candidati a fronte di n. 5.625 domande di iscrizione ricevute (di cui n. 5.621 confermate), con una percentuale di successi pari al 44,0%, la più alta da quando è operativo l’Organismo (2009). Gli aspiranti consulenti finanziari idonei alla professione sono stati complessivamente n. 2.171.

Al netto delle iscrizioni presentate dai soggetti che hanno ripetuto l’esame in più sessioni, le domande pervenute sono state n. 4.059 (n. 3.547 nel 2016) e alle
prove hanno preso parte n. 3.671 candidati (n. 3.181 nel 2016).
Rispetto al 2016 si è quindi registrato un incremento delle iscrizioni alle prove
valutative, come ben si desume dal grafico sopra. Per quanto attiene la percentuale di effettiva partecipazione (rispetto al numero di domande presentate), questa si assesta all’87,8%, in lieve aumento rispetto al 2016 (pari all’87,1%).

La sede di Milano, anche quest’anno, si conferma quella con il maggior afflusso
di aspiranti consulenti, avendo ospitato poco oltre la metà dei partecipanti (il
51,2% pari a n. 2.529) e ottenendo la più alta percentuale di idoneità (il 45,9%,
pari a n. 1.162).

Il voto medio dei partecipanti alla prova è stato pari a 74,3/100 mentre quello
degli abilitati 86,7/100. Si ricorda che per il superamento della prova valutativa è necessario conseguire un punteggio minimo pari a 80/100.
Nei nove anni di prove valutative OCF, il voto medio dei partecipanti è migliorato via via significativamente.
Il voto medio dei soli idonei, invece, presenta un andamento più regolare
oscillante tra 86/100 e 88/100, come si evince dal grafico che segue.

I quesiti utilizzati per le prove sono periodicamente oggetto di accurate indagini
al fine di verificarne la difficoltà empirica. Dalla tabella che segue si evince come
i quesiti somministrati siano ben equilibrati con una percentuale di “Risposte
errate” che, in funzione dell’argomento, ha mediamente una bassa oscillazione
compresa tra il 23,9% e il 28,4%.
La materia più complessa per i candidati si conferma essere, anche per il 2017,
“Nozioni di diritto previdenziale e assicurativo”.

L’età media degli iscritti alle prove del 2017 è di 36,5 anni (era 36,3 nel 2016).
Questo dato si accompagna ad un aumento dell’incidenza degli iscritti con età
compresa tra i 30 e i 40 anni rispetto all’anno precedente. Diminuisce invece
l’incidenza degli iscritti under 30 e over 50.

Oltre la metà dei candidati che hanno presentato domanda di iscrizione alla
prova valutativa è in possesso di laurea (55%). Il dato conferma una tendenza già evidente nel 2016, quando i laureati hanno raggiunto il 52%. La crescita è
stata rilevata a partire dal 2014, dopo che nel quinquennio precedente questi si
attestavano intorno al 40%.
Se si analizza la composizione dei candidati per fasce di età e titolo di studio si rileva che il 61% degli aspiranti al di sotto dei 40 anni è laureato.
Al contrario, gli aspiranti over 40 sono per il 58% in possesso di diploma di scuola secondaria.
La selettività della prova ai fini della professione di consulente finanziario è dimostrata anche dalla distribuzione della percentuale dei successi ottenuta dai
candidati laureati (pari al 50,3%) rispetto agli aspiranti consulenti in possesso di un diploma di scuola media superiore (pari al 36,2%).

Il 59,1% degli idonei 2017 si è iscritto all’albo e di questi il 41,7% ha ottenuto
un mandato da parte di un intermediario. Focalizzando l’attenzione sui neoconsulenti under 30, sono risultati idonei n. 545 giovani di cui il 35,6% risulta iscritto all’albo e di questi il 41,2% ha sottoscritto un mandato ad operare.

Se si analizza il periodo 2009-2017, i candidati che hanno superato la prova
valutativa sono stati complessivamente 13.918 di cui risultano iscritti all’albo
e con mandato n. 7.236 (52,0%). I candidati under 30 risultati idonei nei 9
anni di prove valutative che sono iscritti e con mandato costituiscono il 20,2%
(n. 1.462).

LE ISCRIZIONI ALL’ALBO

Per il terzo anno consecutivo si è registrato anzitutto un incremento, seppur di
lieve entità, del numero degli iscritti all’albo; i consulenti finanziari sono l’1,4% in più rispetto al 2016, con una crescita pari all’8% negli ultimi 5 anni.
Il numero complessivo di consulenti finanziari è pari a 55.861.

Dal punto di vista qualitativo tale risultato è ritenuto da OCF espressione di
diversi fattori.
Da un lato il processo di consolidamento della categoria, già in atto negli anni
precedenti come peraltro l’opera di razionalizzazione avviata dagli intermediari, è proseguito anche nel 2017. Se poi si analizzano i provvedimenti di cancellazione su domanda dell’interessato adottati nel corso dell’anno, pari a n. 1.405, si rileva che il 42% ha riguardato consulenti finanziari ancora attivi negli ultimi sei mesi, il 41% ha interessato consulenti finanziari inattivi da più di sei mesi ma con almeno un’esperienza professionale e il 17% consulenti finanziari che non hanno mai avuto mandato.
Dall’altro lato, trova conferma uno dei fenomeni più recenti nel settore, ossia
il maggiore interesse degli istituti di credito verso il collocamento di prodotti
e servizi tramite l’offerta fuori sede, fermo restando un approccio distributivo
multicanale.
In particolare, il 62,7% dei nuovi mandati si riferisce ad operatori con contratto
di lavoro dipendente. Sembrerebbe tuttavia che tale fenomeno, in termini
assoluti, stia assumendo dimensioni più contenute, inferiori ai picchi raggiunti
nel biennio 2014-2015.

Con riguardo all’accesso alla professione, le domande d’iscrizione alla prova
valutativa sono state n. 5.621, superiori rispetto al 2016 (n. 4.947), con un
numero di candidati risultati idonei pari a 2.171 (nel 2016 erano n. 1.771).
I provvedimenti d’iscrizione all’albo, pari a n. 3.087, sono aumentati rispetto ai n. 2.443 deliberati nel 2016, con un saldo positivo finale rispetto alle cancellazioni.
Per quanto riguarda, infine, le caratteristiche della popolazione degli iscritti, permane il tendenziale invecchiamento della popolazione, non compensato dall’ingresso di giovani consulenti finanziari, con un aumento progressivo dell’età media.
Rispetto ai giovani under 30, la percentuale di iscritti nella fascia indicata è
nell’ultimo quinquennio stabilmente sotto il 2% (n. 1.049 CFF). Al contrario,
aumentano i CFF over 50 che costituiscono il 54% di tutta la popolazione.
Circa la popolazione femminile si evidenzia che le donne (n. 11.736)
rappresentano il 21%, in aumento rispetto al 2016 (11.319). Nel paragrafo 3.3 si
dà conto, in dettaglio, della popolazione femminile.

I NUOVI TREND

I primi mesi del 2018 sembrano confermare i trend positivi del 2017.
Con riferimento alla popolazione complessiva dell’albo, i consulenti finanziari
abilitati all’offerta fuori sede risultano essere n. 56.314 – di cui attivi, cioè con
mandato, n. 36.023 (64%) – pari all’1,1% in più rispetto allo stesso periodo del
2017.
Nei primi quattro mesi del 2018 i provvedimenti di iscrizione adottati sono pari a n. 975. Il 60,4% delle iscrizioni si riferisce a consulenti che sono risultati idonei alla prova valutativa, il 29,9% è relativo a iscrizioni per possesso dei requisiti di professionalità e il 9,6% è costituito da re-iscrizioni.
Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (n. 1.169) si registra una
diminuzione. Tuttavia, il saldo tra le iscrizioni e le cancellazioni è positivo (+444), sebbene inferiore rispetto a quello del 2017 (+732), assestandosi intorno ai livelli del 2016.

I nuovi mandati sottoscritti dagli intermediari autorizzati sono n. 397 e la maggior parte di questi (54,4%) continua a essere riferita a professionisti dipendenti.
Nel 2018, in linea con le indicazioni e le soluzioni operative già adottate nel
biennio precedente e finalizzate a una migliore e attenta pianificazione della
prova da parte dei candidati, sono state previste cinque sessioni di esame con
appelli mensili alternati nelle sedi di Milano e Roma e un appello annuale nelle
sedi di Palermo e Venezia a partire dal mese di febbraio.
La tabella che segue mostra le iscrizioni pervenute fino al 17 aprile 2018, pari
a n. 1.687, che già includono prenotazioni fino alle tornate previste nel mese di
dicembre.

Per una valutazione più puntuale dell’andamento sarà necessario attendere il
secondo semestre; si può comunque rilevare una diminuzione delle iscrizioni alle prime due sessioni di prove dell’anno (n. 1.494) rispetto a quelle pervenute nel 2017 (n. 1.876)38. Rimane significativa la partecipazione di candidati dipendenti di banca, che hanno dimostrato di essere complessivamente ben preparati per sostenere la prova.
I candidati under 30 sono pari al 24,6% del totale degli iscritti, percentuale che
sembra al momento avvicinarsi a quella registrata nelle prove valutative nel
2017 (27,2%).

La percentuale di idoneità nelle prove già erogate nei primi 4 mesi del 2018 ha
raggiunto la soglia del 38% (n. 386 idonei su n. 1.006 partecipanti).

Lunedì 4 Giugno termine ultimo per iscriversi agli esami di Luglio di Roma per Consulente Finanziario

OCFVi ricordiamo che domani lunedì 4 Giugno alle ore 17.00 scade il termine di presentazione delle domande di ammissione alla prossima sessione cui è possibile ancora iscriversi. Si tratta del 2° appello della III sessione d’esame 2018 che si terrà a ROMA dal 10 al 13 Luglio.

La sessione successiva di esami sarà invece quella di MILANO dall’11 al 14 Settembre. Per questa sarà possibile iscriversi entro lunedì 23 Luglio 2018.

Per iscriversi subito potete cliccare qui:

https://www.organismocf.it/web/area_pubblica/base/aspirantiguest

Per acquistare il manuale di preparazione dell’esame con uno sconto del 15% e spedizione gratis potete cliccare qui:

Per esercitarvi con il nostro strumento di Esercitazione, Studio E Simulazione Online per l’esame OCF potete invece cliccare sull’immagine qui di seguito e cominciare ad esercitarsi sulla versione demo.

Lunedì 14 Maggio termine ultimo per iscriversi agli esami di Giugno di Palermo e Milano per Consulente Finanziario

OCFVi ricordiamo che lunedì 12 Maggio scade il termine di presentazione delle domande di ammissione alla prossima sessione cui è possibile ancora iscriversi. Si tratta del 1° appello della III sessione d’esame 2018 che si terrà a PALERMO dal 5 al 6 Giugno e a Milano dal 19 al 22 Giugno. Sarà possibile iscriversi entro le ore 17:00.

La sessione successiva di esami sarà invece quella di ROMA dal 10 al 13 Luglio. Per questa sarà possibile iscriversi entro lunedì 4 Giugno 2018.

Per iscriversi subito potete cliccare qui:

https://www.organismocf.it/web/area_pubblica/base/aspirantiguest

Per acquistare il manuale di preparazione dell’esame con uno sconto del 15% e spedizione gratis potete cliccare qui:

Per esercitarvi con il nostro strumento di Esercitazione, Studio E Simulazione Online per l’esame OCF potete invece cliccare sull’immagine qui di seguito e cominciare ad esercitarsi sulla versione demo.

Esce oggi in libreria l’edizione 2018 del Manuale della Simone per preparare l’Esame Consulente Finanziario

Esce oggi in libreria l’edizione 2018 de “Il Manuale del Consulente Finanziario”, Simone Edizioni Giuridiche, il manuale completo per la preparazione dell’esame OCF, di Angelo Battagli e Ciro Iacone, giunto alla sua XVI edizione e alle oltre 100.000 copie vendute in questi oltre 15 anni.

Tra le principali grandi novità di questa edizione:

– il D.Lgs. n. 129/2017, della Direttiva 2014/65/UE (c.d. MiFID II) che ha avuto ampie ricadute sul Testo Unico della Finanza;

–  il D.Lgs. n. 90/2017 che ha modificato le norme in materia di antiriciclaggio e finanziamento del terrorismo.

In calce ad ogni capitolo un utile questionario che ricalca le domande proposte in sede d’esame.

A corredo del volume la normativa essenziale aggiornata e soprattutto, il software di simulazione della prova valutativa con i quiz ufficiali aggiornati dall’OCF il 25 gennaio 2018 e validi per le sessioni di prove valutative I, II e III del 2018.

Per acquistarlo con un 12% di sconto potete cliccare qui.

Lunedì 16 Aprile termine ultimo per iscriversi agli esami di Roma del 15 – 16 – 17 – 18 Maggio per Consulente Finanziario

OCFVi ricordiamo che lunedì 16 Aprile scade il termine di presentazione delle domande di ammissione alla prossima sessione cui è possibile ancora iscriversi. Si tratta del 2° appello della II sessione d’esame 2018 che si terrà a ROMA dal 15 al 18 Maggio. Sarà possibile iscriversi entro le ore 17:00.

La sessione successiva di esami sarà invece la III 1° appello di PALERMO dal 5 al 6 Giugno e MILANO dal 19al 22 Giugno. Per questa sarà possibile iscriversi entro lunedì 14 Maggio 2018.

Per iscriversi subito potete cliccare qui:

https://www.organismocf.it/web/area_pubblica/base/aspirantiguest

Per acquistare il manuale di preparazione dell’esame con uno sconto del 15% e spedizione gratis potete cliccare qui:

Per esercitarvi con il nostro strumento di Esercitazione, Studio E Simulazione Online per l’esame OCF potete invece cliccare sull’immagine qui di seguito.

Lunedì 12 Marzo termine ultimo per iscriversi agli esami di Milano del 17 – 18 – 19 – 20 Aprile per Consulente Finanziario

OCFVi ricordiamo che lunedì 12 Marzo scade il termine di presentazione delle domande di ammissione alla prossima sessione cui è possibile ancora iscriversi. Si tratta del 1° appello della II sessione d’esame 2018 che si terrà a MILANO dal 17 al 20 Aprile. Sarà possibile iscriversi entro le ore 17:00.

La sessione successiva di esami sarà invece quella di ROMA dal 15 al 18 Maggio. Per questa sarà possibile iscriversi entro lunedì 16 Aprile 2018.

Per iscriversi subito potete cliccare qui:

https://www.organismocf.it/web/area_pubblica/base/aspirantiguest

Per acquistare il manuale di preparazione dell’esame con uno sconto del 15% e spedizione gratis potete cliccare qui:

Per esercitarvi con il nostro strumento di Esercitazione, Studio E Simulazione Online per l’esame OCF potete invece cliccare sull’immagine qui di seguito.

Attivo da oggi il nostro nuovo Strumento di Esercitazione, Studio E Simulazione Online per l’esame OCF – «ST.E.SI»

 

In che cosa consiste e perché abbonarsi?

  • Esercitazioni su infiniti quesiti interattivi divisi per argomenti, materie oltre che sull’intero database OCF (prontamente aggiornato in caso di modifiche da parte dell’Albo);
  • Simulazioni delle prove d’esame;
  • Riepilogo delle risposte giuste e sbagliate al termine di ciascuna esercitazione;
  • Immediata evidenza della correttezza/non correttezza della risposta data;
  • Le domande sono estrapolate dall’intero database fornito da OCF (n. 5.000) con la massima casualità: non c’è rischio che alcune di esse non vengano visualizzate*;
  • Verifica del trend delle esercitazioni svolte e dell’avanzamento del proprio livello di preparazione;
  • Accesso 24/24 h e da qualsiasi dispositivo (pc, tablet, smartphone).

 

!! il 90% degli utenti che ne hanno già usufruito hanno superato l’esame tra il I° e II° tentativo, con un tempo medio di preparazione di circa 150 ore.

 

Il simulatore è disponibile gratuitamente in versione demo:

Comincia cliccando sul link di seguito e poi su “Login”: https://www.wmpd.eu/stesi_demo

Sono disponibili i seguenti abbonamenti:

  • Abbonamento mensile: € 40
  • Abbonamento trimestrale: € 100
  • Abbonamento semestrale: € 170

 

Contatti per acquistare l’abbonamento:

331.8016078 oppure [email protected]

 

*Come accade invece per gli altri siti di preparazione all’esame.

Martedì 23 Gennaio termine ultimo per iscriversi agli esami di Milano del 20 – 21 – 22 – 23 Febbraio per Consulente Finanziario

OCFVi ricordiamo che martedì prossimo 23 Gennaio scade il termine di presentazione delle domande di ammissione alla I sessione I appello per gli esami che si terranno a MILANO dal 20 al 23 Febbraio. Sarà possibile iscriversi entro le ore 17:00.

La sessione successiva di esami sarà invece quella di ROMA dal 13 al 16 Marzo. Per questa sarà possibile iscriversi entro lunedì 12 Febbraio 2018.

Per iscriversi subito potete cliccare qui:

https://www.organismocf.it/web/area_pubblica/base/aspirantiguest

Per acquistare i principali manuali di preparazione dell’esame con uno sconto del 15% e spedizione gratis potete cliccare qui:

Esame Consulente Finanziario: l’OCF pubblica il calendario di tutte le sessioni d’esame 2018

L’OCF ha indetto per l’anno 2018 5 sessioni della prova valutativa per l’iscrizione all’albo unico dei consulenti finanziari. Si prevedono appelli nei mesi di febbraio, marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, settembre, ottobre, novembre e dicembre 2018, nelle sedi di Roma, Milano, Venezia e Palermo, secondo il calendario stabilito.

Il calendario degli esami per l’iscrizione alla prova, completo delle informazioni relative alle sedi e alle date di svolgimento della prova, è disponibile qui di seguito:

È possibile presentare una sola domanda di partecipazione alla prova valutativa per sessione soltanto per uno degli appelli previsti.

L’invio può essere effettuato fino alla chiusura del termine di presentazione della domanda indicato nel calendario e nel bando.

La domanda di partecipazione va presentata utilizzando esclusivamente l’applicazione disponibile sul portale dell’OCF, nell’area riservata agli aspiranti promotori accessibile cliccando qui.

Il testo del bando con i requisiti di ammissione, le materie d’esame, i criteri di valutazione della prova, nonché le sessioni, gli appelli, le date, le sedi e le modalità di svolgimento della stessa è consultabile cliccando qui sotto.

Consulta il bando

Per acquistare il manuale di preparazione 2017/2018 con uno sconto del 15% e spedizione gratis potete cliccare qui: